Glossario di Voga alla Veneta: D (Dar Ŕl seÓ) –›› F (Forcolin)


Dar Ŕl seÓ
Sagomatura, forma che si dÓ a particolari pezzi di legni nel senso di assettare, mettere a posto.

Dar impasso
Danneggiare in modo grave l'avversario.

Darghe un tagio
Darci un taglio, finirla; nel testo detto di una situazione negativa.

Dar' na remenada
Dare una rimenata, una strapazzata.

Delfýn (Vedi Dolfin)

De longo
Andare dritto

Destrigarse
In termini di regata vale liberarsi, districarsi: "Cavarse dal gropo de barche".

DisnÓr
Tradizionale pranzo tra i regatanti, il giovedý antecedente la regata.

Dolaˇra
Antica ascia di forma rettangolare, con il manico disassato, usata fino a non molto tempo fa dai remŔri.

Dolfin
Indica il fero da prua della gondola (Vedi fero).

Dosana
La marea calante. Il contrario di cevente.

Dosso
Un piccolo tratto di laguna col fondo pi¨ in rilievo che rimane quasi all'asciutto con la bassa marea.

Dove l'aqua fa manco
Si dice della corrente, dove ha minor forza.

Entrar (Vedi Gir˛n)

Essar in spinta
Essere in una fase in cui si fa andare la barca veloce.

FaghŔr
Faggio.

Falca
Tavola fissata sul bordo superiore del fasciame delle imbarcazioni per aumentare l'altezza e la resistenza agli urti.

Far bordagio
Abbordare un'altra barca, scontrarsi di fianco.

Far manco:

 Si dice della corrente, per indicare dove ha minor forza.

 Ai pali l'aqua fa manco:
Sul bordo del canale la corrente Ŕ minore.

Far pi¨

Il contrario di far manco.

Faral
Fanale della barca

Fasciame
Fascia di legno o tavola. Barca in fasciame costruita in fasce di legno

Fatura
Rifacimento parziale delle barche.

FŔdera
╚ il nome con cui viene indicato quel pezzo di legno con cui, quando una gondola viene addobbata a festa, si usava mascherare i cuni.

Felse
Cabina a copertura centrale della gondola usata un tempo per riparare dalle intemperie e da sguardi indiscreti i passeggeri.

Fero
╚ termine che sta ad indicare la lamina di ferro lavorata che orna la prua o la poppa di una gondola.

Fero da calcar (Vedi CalcÓr)

Fero da fýcÓr (CalcÓr)

Fero da p˛pe
Chiamato anche “rýso”; elemento metallico ornamentale inchiodato sull'orlo esterno dell'asta di poppa; le sue dimensioni e funzioni erano originariamente simili a quelle del fero da prova.

Fero da prova
Chiamato anche “dolfin” e “rostro”; elemento ornamentale inchiodato sull'orlo esterno dell'asta di prua, originariamente con funzioni protettive; viene attualmente prodotto industrialmente con una lega a base dý alluminio (paralume), mentre in passato era di ferro accidioso (asa˛n) e veniva realizzato dai fabbri di Magnago e Zoldo.

Il fero da prua attuale pesa Kg. 7 ca., mentre un tempo pesava dai 12 ai 22 Kg.

La tradizione identifica nei sei denti anteriori i sestieri di Venezia, nella lama posteriore l'isola della Giudecca e nella parte superiore il corno dogale.

Fero a mas˛ca
Striscia metallica, larga quanto lo spessore dell'asta, che si allarga nella parte alta; a forma di U rovesciato, veniva inchiodata in luogo dei feri tradizionali sulle estremitÓ superiori della barca; di uso comune fino a qualche decennio fa nelle barchÚte da parada.

FÚta, Fet˛n
Lunga tavola di legno grezzo da cui vengono ricavati taluni dei pezzi usati nella fabbricazione della gondola.

Ficarse soto (Vedi SmergÓr)

FilÚto
Una sottile striscia di legno di faggio o di legno di noce, arrotondata nella parte superiore, che serve ad adornare i fiub˛ni (Vedi Fiub˛n).

Filo de aqua
Percorso di regata dove la seconda Ŕ pi¨ forte o la contraria pi¨ debole; per riuscire a “vederlo” bisogna essere buoni conoscitori del tratto di laguna dove si svolge la regata.

Fitabatele
Letteralmente affitta barche, colui che affitta barche. Oggi scomparsi, ma numerosi fino a pochi anni fa.

Fiub˛n
Elemento ligneo dello scafo di una barca che permette di ricoprire, assieme ad altri, la poppa e la prua. I fiub˛ni, di forma triangolare, sono uniti a spigolo e i due di prua sono molto pi¨ grandi di quelli di poppa.

Fodra
La tavola che si applica, quale rivestimento, ai fianchi interni della gondola, per saturare lo spazio compreso fra le nerve ed i c˛rboli.

La fodra, che si presenta per lo pi¨ decorata ed intagliata, ha funzioni soltanto ornamentali.

Folia
Talora, a scopo di abbellimento, si inseriscono fra le br˛che del fero da prua della gondola degli elementi traforati in metallo ed Ŕ ciascuno di tali elementi che chiamasi folla.

Fondi
Fondo di un'imbarcazione con un doppio significato a seconda che indichi la parte pi¨ bassa della carena o, riferito all'interno, la parte pi¨ bassa interna.

Fora via
Fuori di modo.

Fˇrcola
Scalmo in legno su cui si appoggia il remo; Ŕ diversa per vogare a poppa o a prua e per ogni tipo di barca.

Forcola da lai (Vedi Lai)

Fˇrcola a un morso (Vedi Forcolýn)

Forcola¨ra
Alloggio della fˇrcola.

FracÓda (destirada)
Forma verbale con valore di aggettivo; sottende la barca, alla quale nelle fasi costruttive finali viene impressa una curvatura pi¨ o meno accentuata nel senso longitudinale.

Forcolin
Forcella del remo ad una sola incavatura (morso); dicesi anche “forcola a un morso”, da prua.

FracÓr
Esercitare una eccessiva pressione sul remo.

Franco, (farse franco)
Sicuro, franco sul remo o sull'onda.

Fresco (in Canalasso "Canal Grande")
Raduno generalmente serale e festoso di barche.

Frontarse
Puntare il piede sulla pedana per preparare la remata.





VogaVenezia.com Voga Venezia
marea Marea       meteo Meteo
Aggiungi VogaVenezia.com ai preferiti!
Segnalibri